un soffio di toscana
un soffio di toscana un soffio di toscana un soffio di toscana un soffio di toscana
un soffio di toscana   un soffio di toscana - lingue
un soffio di toscana un soffio di toscana  
un soffio di toscana  
agriturismi e tipicità
                 La Valle del Diavolo

_____________________________________________________________________

La posizione baricentrica di Pomarance all'interno di un territorio di indubbia attrazione storico-artistica (Pisa, Firenze, Siena, Volterra, Livorno, Massa Marittima), la ricchezza delle sue bellezze naturali e la cordialità dei suoi abitanti, fanno di questa località, posta a Sud della Provincia di Pisa, uno dei più interessanti centri della "Toscana minore", ancora oggi da scoprire turisticamente.

_____________________________________________________________________

 
Pomarance
   
 
 
 
 
Dove alloggiare
 
 
 
 
 
 
 
 
Uno dei comuni più estesi della provincia di Pisa. Il borgo risale  
agli inizi dell'anno 1000, e conserva ancora la struttura  
di castello medievale con mura e porte di accesso.  
Ancora visibili sono le 3 porte di accesso ed il primo giro di  
mura difensive. Particolarmente suggestiva è la panoramica  
sulle "grotte" fenomeno franoso analogo alle Balze  
volterrane che, nel corso dei secoli, ha inghiottito le
costruzioni più antiche.
Da visitare:  
La Chiesa romanica (XII secolo) quasi mimetizzata tra le  
case della stretta via mascagni, mantiene l'austera  
facciata originale, mentre l' interno rimaneggiato fra  
il XVIII e li XIX secolo, e ben ristrutturato, conserva    
l'impianto a tre navate ed è arricchito da affreschi ed opere d'arte di alto pregio, quali l'"Annunciazione"
di Cristoforo Roncalli detto il Pomarancio.
Del XIX secolo è il teatro dei " Coraggiosi" , costruito secondo i canoni del teatro classico italiano, con forma a
ferro di cavallo, platea e tre ordini di palchi. Dello stesso periodo sono i numerosi palazzi signorili che
fiancheggiano Via Roncalli tra cui casa Bicocchi, dimora perfettamente conservata e completa di tutti gli arredi
originali, palazzo de Larderel in stile neoclassico appartenuto ai de Larderel la famiglia che iniziò lo
sfruttamento dei soffioni boraciferi, e palazzo Ricci che ospita la biblioteca comunale ed una
interessante raccolta di ceramiche pomarancine del XVI e XVII secolo.
       

 
Ignota è l'etimologia del nome Pomarance che nei più antichi documenti troviamo citato come Ripamaranci,

Ripamarancie, Ripomaranci ed in seguito Le Pomarancie fino all'attuale denominazione. Alcuni storici
farebbero derivare il suo nome da una antica coltura di aranci seccati nel gelido inverno dei 1306;
secondo Curzio Inghirami avrebbe preso tal nome dal legionario romano Marancio Pomario;
altri lo farebbero derivare da "Ripa Marazza" (altura sulla palude) o da Ripa Marrancia, cioè rupe
mancina o rupe sulla sinistra dei fiume Cecina; potrebbe anche derivare dalla denominazione degli
etruschi, a noi sconosciuta, ipotizzata dal compianto Prof. Fiumi. Ripamaranci è citato per la prima
volta in un racconto di un gruppo di cristiani guidati da San Regolo i quali, provenienti dall'Africa
e sbarcati a Populonia (515 d.C.), si diressero verso Volterra facendo sosta a Pomarance.
La leggenda vuole che uno di essi, San Giusto, lasciasse la propria impronta in una roccia di gabbro,
posto lungo la via vecchia Volterrana e denominato ancora oggi "Masso di San Giusto".
Pomarance Wikipedia
linea orizzontale
prodotti tipici borghi e chiese musei
Prodotti Tipici Borghi e chiese Musei  
un soffio di toscana Un Soffio di Toscana - Pomarance - Pisa - www.unsoffioditoscana.it - info@unsoffioditoscana.it                        Siti Amici     SiteMap un soffio di toscana
un soffio di toscana
italiano english french deutsch home home home